PAESAGGI DELLA MENTE

E’ Stata inaugurata sabato 24 febbraio 2018 alle ore 16.00 la mostra “Paesaggi della mente” nella Barchessa di Villa Giustinian-Morosini “XXV Aprile” a Mirano, organizzata dal Comune e dalla Commissione Pari Opportunità, e presenta le opere di Mariapia Lionello, Benedetta Socal e Claudio Trevisan.

 

La mostra sarà visitabile da sabato 24 febbraio a giovedì 8 marzo 2018, presso la Barchessa di Villa Giustinian-Morosini “XXV Aprile”, in via Mariutto n. 1 a Mirano. Orari: sabato e domenica dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.30; martedì e giovedì dalle 15.00 alle 17.30. L’inaugurazione sarà sabato 24 febbraio alle ore 16.00. Negli stessi orari sarà aperta la contigua Casa delle Muse.

 

La mostra presenta le opere di Mariapia Lionello, Benedetta Socal e Claudio Trevisan. La scelta di accumunare tre linguaggi artistici diversi – rispettivamente fotografia, incisione e pittura a tecnica mista – evidenzia una visione comune del paesaggio, sentito come luogo della mente. Ciò che l’occhio può cogliere è sempre mediato dall’interpretazione che l’uomo ne dà e ne consegue che ciò che l’artista può esprimere è sempre un paesaggio interiore, una propria visione del mondo. Così attraverso tre diverse modalità di interpretazione gli autori si raccontano e raccontano la loro idea di realtà: per Benedetta Socal il paesaggio è reso deserto da un’umanità che paga per gli errori compiuti, Claudio Trevisan sembra cercare una nuova creazione in cui l’uomo possa ricominciare, Mariapia Lionello si sofferma in un microcosmo di dettagli che colgono l’essenza dei luoghi visitati e dei luoghi della mente.

Il paesaggio della mente è dunque il luogo più difficile da esplorare: si percorre attraverso sentieri spesso scoscesi, si attraversa come un deserto, talvolta ci si perde per poi, come in un labirinto, quasi casualmente ritrovare il cammino verso l’uscita. È un paesaggio onirico, fatto di sensazioni e di emozioni.